News

4 Novembre 2016 - Meeting con utenza

Il 4 novembre si è svolto a Lecce presso la sede di Links Management and Technology S.p.A. un meeting con l’utenza del progetto “START”- SisTemi di rApid mapping e contRollo del Territorio costiero e marino - finalizzato alla condivisione dei risultati conseguiti e alla definizione di possibili azioni di intervento future nell’ottica dello sviluppo di sistemi di supporto alle decisioni per la sicurezza ambientale/marittima, la gestione integrata delle infrastrutture portuali e la valutazione dei fenomeni di erosione costiera. START è un progetto di ricerca industriale finanziato dalla Regione Puglia nell'ambito del Programma “Aiuti a Sostegno Cluster Tecnologici Regionali”, che intende sviluppare una nuova capacità di "Coastal Situational Awareness", ovvero di migliorare la cognizione dell'ambiente costiero attraverso l'integrazione dei sistemi osservativi anche in tempo reale e la modellistica operativa. Il meeting ha consentito di affrontare le principali tematiche progettuali nell’ambito di due momenti di approfondimento, ovvero:

  • la tavola rotonda “Coste”, alla quale hanno partecipato esponenti di enti per la protezione ambientale ARPA, rappresentanti dei consorzi di gestione delle aree marine protette di Torre Guaceto e Porto Cesareo e dell’associazione di categoria Federbalneari, è stata incentrata sul tema della vulnerabilità delle coste pugliesi all’erosione costiera ed alle inondazioni, sulle esigenze degli operatori e sulle possibili soluzioni e sistemi di supporto;
  • la tavola rotonda “Porti”, alla quale hanno partecipato i rappresentanti dell’Autorità Portuale del Levante, dell’Autorità Portuale di Taranto, delle Capitanerie di Porto di Taranto e di Bari e della Lega Navale Pugliese, è stata dedicata al tema della sicurezza ambientale e delle operazioni marittime nei porti, dei sistemi di supporto alle decisioni per una gestione integrata delle aree portuali industriali e legate al diporto, al possibile contributo dei sistemi di monitoraggio e previsione.

 


UniSalento a Teheran per partecipare al meeting “International Conference on Coasts, Ports, and Marine Structures – ICOPMAS 2016”

L’Università del Salento ha preso parte all’“International Conference on Coasts, Ports, and Marine Structures – ICOPMAS 2016” (http://icopmas.pmo.ir/en/pages/default.aspx) che si è tenuta a Teheran (Iran) dal 31 ottobre al 2 novembre 2016. L’intervento dal titolo “The general model for the estimation of the longshore transport” è stato inquadrato nel contesto della sessione “Sediment hydrodynamics” della conferenza nell’ambito della quale, al fine di rispondere alla necessità di valutare il trasporto litoraneo in corrispondenza delle varie tipologie di struttura costiera costituita da elementi incoerenti (sabbia, ghiaia, ciottoli), si è giunti a proporre un modello semplice per la valutazione del trasporto litoraneo che risulta verificato per una ampia gamma di strutture costiere: dalle spiagge in sabbia alle dighe frangiflutti a berma modellabili.

 


EN.SU. alla conferenza “Ricerca e impresa al sevizio del territorio: il progetto START e altre esperienze per le progettazioni future”

Il 27 Ottobre Environmental Surveys interviene alla conferenza “Ricerca e impresa al sevizio del territorio: il progetto START e altre esperienze per le progettazioni future” che si è tenuta a Taranto per presentare “Il ruolo della spin-off EN.SU. in START” con l’obiettivo di illustrare i risultati conseguiti, quali: i modelli di inondazione e l’integrazione dei sistemi osservativi. 


UniSalento partecipa alla “SISC Annual Conference 2016: Climate Challanges and Solutions Under the 2°C Target”

Dal 19 al 20 ottobre 2016 si è tenuta a Cagliari la “SISC Annual Conference 2016: Climate Challanges and Solutions Under the 2°C Target” (http://sisclima.it/conferenza2016), nell’ambito della quale UniSalento ha introdotto il tema del “Climate change adaptation and coastal management” allo scopo di definire strumenti e metodi per la gestione del rischio di erosione delle aree costiere a causa dei cambiamenti climatici.


CMCC a Tolosa per partecipare al “Global Ocean Week 2016”

Il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici partecipa alla conferenza “Global Ocean Week 2016” (http://www.gow16.com) tenutasi a Tolosa (Francia) dal 10 al 14 Ottobre 2016. L’intervento dal titolo “Downscaling in the Mediterranean Sea”, inquadrato nel contesto del "Workshop Global Ocean Week 2016 (CMEMS). Downscaling dall’Oceano Globale in diverse aree Regionali", è stato finalizzato all’esposizione dei risultati del sistema SANIFS potenziato e sviluppato nell’ambito dell’obiettivo realizzativo del progetto START “Modelli costieri, portuali e geomorfologici”.