Obiettivi

L’obiettivo generale del progetto START consiste nel :

  • lo sviluppo di un sistema di early warning e rapid mapping per le coste e per i porti,
  • la rilevazione delle condizioni batimetriche e areali delle coste, valutandone le condizioni di vulnerabilità all’erosione costiera e alla inondazione,
  • lo sviluppo di un sistema di supporto alle decisioni per la gestione integrata delle aree portuali.

Il progetto dovrà perseguire i seguenti “Obiettivi Realizzativi – OR”:

  • “OR1. Interazione con gli utenti” intende stabilire una salda connessione con i potenziali utenti dei servizi e dei prodotti dimostrativi individuati attraverso uno studio e interessati alle tematiche affrontate dal progetto. Gli utenti saranno poi coinvolti nelle attività di analisi dei requisiti, co-progettazione e sperimentazione dei servizi.
  • “OR2. Integrazioni dei sistemi osservativi” si propone di raccogliere ed integrare le banche dati e le misure esistenti (es. mareografi e boe ondametriche ISPRA, da satellite) e i dati utilizzati nei progetti di ricerca affini (es. TESSA, IONIO, Shape). In particolare, saranno raccolti dati storici e osservativi in tempo reale al fine di costruire un database integrato nei prodotti che saranno realizzati per i bacini portuali di riferimento  e per le aree costiere selezionate. In tale contesto saranno, inoltre, sviluppate specifiche tipologie di cartografie tematiche  (Carta dei Morfotipi Costieri, Carta della Linea di Costa, Carta della Vulnerabilità da inondazioni stimate, Carta della Vulnerabilità da inondazione rilevata).
  • “OR3. Modelli costieri, portuali e geomorfologici” intende elaborare ed ottimizzare i modelli SANIFS e AIFS, risultanti dal progetto TESSA, implementare nuovi modelli costieri ad altissima risoluzione, individuare fenomeni particolari (es. agitazione ondosa all’imboccatura e in tutte le aree portuali, circolazione idrodinamica indotta dalle onde, dalle maree e dalle correnti, livelli di tracimazione delle onde in corrispondenza dei moli), identificare i fattori e i parametri che caratterizzano la linea di costa e che influenzano la morfodinamica costiera, validare e calibrare i modelli attraverso il confronto con i dati storici messi a disposizione dall’OR2.
  • “OR4. Piattaforma tecnologica per l'erogazione dei servizi” si propone di progettare ed implementare una piattaforma tecnologica per l'erogazione dei servizi attraverso il riuso delle competenze e delle tecnologie maturate e sviluppate nel contesto dell’implementazione della piattaforma tecnologica e servizi messa a punto nell’ambito del progetto di ricerca TESSA (es. http://www.sea-conditions.com). In tale contesto sarà progettato ed implementato un sistema di gestione dei dati erogati dal progetto e un sistema GIS per l'elaborazione e l'analisi dei dati di interesse per il progetto. Saranno, inoltre, selezionati e resi operativi i modelli oceanografici, costieri e portuali (sviluppati nell’OR.3) per la produzione giornaliera di simulazioni e previsioni.
  • “OR5. Prodotti e servizi” intende sviluppare gli algoritmi, i prodotti e i servizi per la Coastal Situational Awareness. In particolare, il DSS coste e il DSS porti saranno frutto dell’integrazione dei sistemi sviluppati in tale contesto (sistema di produzione di scenari futuri dell’evoluzione morfodinamica della costa e produzione di indicatori, sistema di early warning per eventi estremi, sistema di supporto alla gestione delle aree portuali).
  • “OR6. Coordinamento e gestione del progetto” consiste nell’attuazione del modello di gestione da parte del  partner capofila, con il coinvolgimento di tutti i partner,  funzionale al monitoraggio e alla verifica dell’andamento del progetto.