Glossario

In questa sezione verranno descritti i termini usati nel portale

Abrasione

Processo meccanico esercitato dal moto ondoso sulle rocce in affioramento lungo costa, favorito dalla presenza di grani di sedimento, che ne determina modellamento e arretramento.


Aloclastismo

Processo di disgregazione delle rocce, causato dall’azione fisica delle soluzioni sature che cristallizzano nelle fessure riempite di acqua marina allargandole sino alla frammentazione della roccia.


Ambiente costiero

Spazio tridimensionale definito all'intersezione di litosfera, idrosfera e atmosfera in cui i processi marini, terrestri ed atmosferici interferiscono fra di loro generando ambienti fisici differenti differentemente atti ad ospitare processi biologici.


Anemometro

Strumento dotato di appositi sensori che registrano la direzione e la velocità del vento in un determinato intervallo di tempo.


Arenaria

Roccia sedimentaria detritica costituita da particelle di dimensioni comprese fra 2 mm e 1/16 di mm, derivante dalla cementazione naturale della sabbia.


Avanscogliera

Ambiente di sedimentazione tra la scogliera vera e propria (bioherma) ed il mare aperto; si depositano sedimenti grossolani in prossimità della scogliera (calciruditi) e sedimenti via via più fini verso il mare aperto (calcilutiti).


Backwash

Flusso di ritorno prodotto sulla battigia o sulla costa rocciosa digradante dal frangimento delle onde; tale flusso si genera non appena l’energia cinetica dell’onda frangente si trasforma in energia potenziale con conseguente flusso di ritorno controllato dalla gravità.


Banco organogeno

Corpo sommerso costituito da scheletri di organismi animali e/o vegetali. L’esempio più classico è rappresentato dalle barriere coralline (v. madreporari).


Barre (scanni o secche)

Rilievi allungati circa paralleli alla linea di riva/costa, costituiti da sabbie o anche da ciottoli, che si formano per effetto delle onde e delle correnti nella spiaggia sommersa.


Barrier beaches

Spiaggia stretta ed allungata che separa il mare da una laguna interna spesso non comunicante con il mare; può essere interessata dalla formazione di uno o più canali di marea.


Barrier islands

Parte isolata di una barrier beach.


Barrier reef

Scogliera sommersa biocostruita che si forma per effetto della sommersione da parte del mare in sollevamento o per subsidenza del basamento roccioso.


Barrier spit

Forme costiere mobili e cuspidate, dovute a fenomeni di trasporto costiero (drifting) e di rifrazione del moto ondoso che determina accumulo di sabbia verso l'interno di una barrier beach o per l'effetto di rallentamento delle correnti imposto dalla presenza di un corpo roccioso.


Battigia

Parte di spiaggia in cui avviene il frangimento delle onde; costituisce la parte superiore della zona intertidale


Beach ridge (cordone di spiaggia)

Cordone subparallelo alla linea di riva costituito da sabbie trasportate ed accumulate sulla spiaggia dovuto al moto ondoso, con permanenza pluriannuale.


Beach ridge-plain

Serie di beach-ridge paralleli alla linea di costa.


Beach rock

Deposito di ambiente intertidale a diagenesi precoce sinsedimentaria con cemento carbonatico.


Beaufort, scala

Scala della forza del vento con descrizione degli effetti provocati sul mare; la scala è suddivisa in 12 classi e si basa sulla misura della velocità tramite un anemometro posto a 6 m dal livello del mare.

 

Numero di Beaufort

Termine descrittivo

Condizioni del mare (mare aperto)

Velocità in nodi

Altezza d'onda massima

Categoria omologazione imbarcazioni "CE"

0

Calma

0

0

Piatto.

Mare Cat. omologazione D - mare CALMO

1

Bava di vento

1÷3

0,1

Leggere increspature dell’acqua.

Mare Cat. omologazione D - mare QUASI CALMO

2

Brezza leggera

4÷6

0,3

Onde piccole, ma evidenti.

Mare Cat. omologazione D - mare POCO MOSSO

3

Brezza tesa

7÷10

1

Piccole onde, creste che iniziano a infrangersi.

Mare Cat. omologazione C / Vento Cat. omologazione D - mare MOSSO

4

Vento moderato

11÷16

1,5

Piccole onde che diventano più lunghe.

Mare Cat. omologazione C / Vento Cat. omologazione D - mare MOSSO

5

Vento teso

17÷21

2,5

Onde moderate allungate, con possibilità di spruzzi.

Mare Cat. omologazione C / Vento Cat. omologazione C - mare MOLTO MOSSO

6

Vento fresco

22÷27

4

Marosi con creste di schiuma bianca.

Mare Cat. omologazione B / Vento Cat. omologazione C - mare AGITATO

7

Vento forte

28÷33

5,5

Le onde si ingrossano, la schiuma comincia a sfilacciarsi in scie.

Mare Cat. omologazione B / Vento Cat. omologazione B - mare AGITATO

8

Burrasca moderata

34÷40

7,5

Marosi di altezza media; le creste rompono e formano spruzzi vorticosi.

Mare Cat. omologazione A / Vento Cat. omologazione B - mare MOLTO AGITATO

9

Burrasca forte

41÷47

10

Grosse ondate, con dense scie di schiuma e spruzzi, riducono  la visibilità.

Mare Cat. omologazione A - mare GROSSO

10

Tempesta

48÷55

12,5

Enormi ondate, con lunghe creste a pennacchio; il mare ha un aspetto biancastro.

Mare Cat. omologazione A - mare MOLTO GROSSO

11

Tempesta violenta o  fortunale

56÷63

16

Onde enormi che possono nascondere navi di media stazza. Il mare è coperto da banchi di schiuma e la visibilità è ridotta.

Mare Cat. omologazione A - mare MOLTO GROSSO

12

Uragano

>64

n.d.

Onde altissime; schiume e spruzzi riducono molto la visibilità e il mare è tutto bianco.

Mare Cat. omologazione A - mare TEMPESTOSO

 

 


Berma

Rilievo (gradino), modellato per erosione e in parte per accumulo, circa parallelo alla linea di riva che si forma per effetto delle onde sulla spiaggia emersa; può essere b. ordinaria e b. di tempesta a seguito della frequenza e dell’intensità del moto ondoso.


Bilancio sedimentario

Risultante in massa dei processi di accumulo e di erosione che si verificano su una spiaggia a causa di tutte le forme di energia che su di essa si scaricano (onde, maree, correnti, vento, mareggiate eccezionali, azione antropica, ecc.).